Posts Taggati ‘Specie Ittiche’

IL BUONPESCATO CILENTANO ARRIVA AD AGNONE

Comunicato stampa, Castellabate (Sa) 26 agosto 2015

IL #BUONPESCATO CILENTANO ARRIVA AD AGNONE

Nella frazione del Comune di Montecorice il GAC Costa del Cilento

porta attività di informazione, dibattiti e degustazioni

Ultime tappe per “La Rotta del BuonPescato Cilentano”, progetto realizzato dal GAC Costa del Cilento, presieduto dal Sindaco di Castellabate (Ente Capofila)Costabile Spinelli. Giovedì 27 e venerdì 28 agosto l’appuntamento è ad Agnone Cilento, frazione del Comune di Montecorice.

Ad Agnone Cilento il BuonPescato Cilentano aprirà le porte al pubblico in Piazza Marina Nuova entrambi i giorni alle ore 18,30 distribuendo materiali informativi e promozionali sui progetti in corso da parte del GAC. Giovedì 27 alle ore 20,30 Legambiente Campania condurrà il Laboratorio del Mare con il Sindaco della cittadina, Pierpaolo Piccirilli; il Vice Sindaco, Domenico Petillo e Gennaro Scognamiglio, Vice Presidente Vicario nazionale di UNCI PESCA. A seguire, spazio all’attività didattica per conoscere meglio flora e fauna marina. Venerdì 28 alle ore 19,00 Slow Food Campania – Condotta Cilento propone un Teatro del Gusto che vedrà protagonista le alici ‘mbuttunate preparate dagli chef Pasquale e Luca Tarallo del Ristorante “Paisà” di Agnone, in abbinamento al Fiano del Cilento biologico “Una mattina” delle Cantine Barone di Rutino. A seguire alle ore 22,00 Laboratorio del Gusto sui Presìdi Slow Food del Cece di Cicerale e del Fagiolo di Controne e sulla Comunità del Cibo del fico monnato a cura di Renato Corrente, Marco Caponigro e Antonio Rizzo. La due giorni sarà conclusa dalle attività didattiche dedicate ai più piccoli per conoscere meglio flora e fauna marina.

Nel corso degli eventi sarà possibile partecipare al Concorso “Selfie con Sugherello”, grazie al quale i visitatori potranno scattare foto ricordo con la mascotte del Tour, Sugherello e partecipare all’estrazione di un paniere di prodotti cilentani selezionato da Slow Food. Sulla pagina Facebook del Gruppo Azione Costiera Costa del Cilento è invece presente il contest “Cilento d’autore”, in cui gli internauti possono caricare foto con il loro #piattodautore (ovvero una ricetta preparata con eccellenze ittiche e agroalimentari del Cilento) o della loro #costadautore (ovvero elementi della biodiversità del mare e dell’entroterra cilentano): chi otterrà più “like” riceverà in premio anche in questo caso un paniere di prodotti cilentani selezionato da Slow Food.

La Rotta del BuonPescato Cilentano è un progetto posto tra le finalità del PSL del GAC “Costa del Cilento”, finanziato con fondi FEP Campania 2007-2013 e attuato da una RTI composta da Studio Nouvelle, Legambiente Campania e Slow Food CampaniaMaggiori informazioni e aggiornamenti sul sito web gaccilento.it e sulla pagina Facebook, sul profilo Twitter, sul profilo Instagram e sul canale YouTube del GAC Costa del Cilento.

Tombarello

Il Tombarello, detto anche biso, ha il corpo allungato e robusto, molto panciuto e di color azzurro scuro. Il dorso è attraversato da linee scure ondulate mentre il ventre è argentato. Il capo è appuntito e la bocca è piccola, munita di piccoli denti. Può raggiungere i 50 cm di lunghezza e il chilo e mezzo di peso. Dove vive Il Tombarello vive in gruppi numerosi con individui della stessa taglia, in acque profonde e si sposta lungo la costa alla ricerca di cibo, tra cui sardine e piccoli pesci. Molto comune su tutte le coste del nostro paese, con una prevalente presenza in Sicilia Nord e in Puglia Ionica, si avvicina ai litorale nei mesi estivi. E’ un pesce che predilige le acque calde. Come si pesca È molto presente nei mesi primaverili ed estivi lungo tutte le coste italiane, nel periodo della riproduzione. Viene pescato con le tonnare e con le reti a circuizione, con le reti derivanti e talvolta con le lampare. Come si cucina La compattezza della carne, oltre alla vivacità del colore, sono importanti indici di freschezza. Le sue carni sono rosse, con un sapore particolare, talvolta oleoso e poco apprezzato. Per questo motivo il biso non ha un alto valore commerciale ed è una specie di modesto interesse, pur contenendo le stesse proprietà organolettiche del tonno. Si commercializza fresco, inscatolato, sott’olio oppure essiccato. Viene venduto a tranci, talvolta come tonnetto. Valori nutrizionali per 100 g Acqua 70,65 g Proteine 21,30 g Grassi 8,13 g 100 g Tombarello = 160kcal

Sugherello

Il Sugherello, anche detto Suro, è caratterizzato da una linea laterale molto evidente, ricoperta da scudetti ossei. La sua mandibola è prominente e l’occhio è grande. Il suo corpo, che può raggiungere i 50 cm, è di colore blu verdastro sul dorso con i fianchi biancastri e con piccoli riflessi gialli e iridescenti. Vicino all’opercolo è sempre presente una macchia nera. I giovani, a differenza degli adulti, sono di colore grigio-argentato, con riflessi verdi. Dove vive È pescato tutto l’anno, senza particolari differenze stagionali, su tutte le coste del nostro paese, con prevalenza in Campania, Sicilia Sud, Puglia Nord e Calabria Ionica. Si riproduce durante tutto l’anno, soprattutto d’estate. Come si pesca È un pesce molto comune e si pesca assieme alle sardine e alle acciughe, soprattutto con le reti da circuizione durante la notte, quando vengono attirati dalla luce delle lampare. Viene pescato tutto l’anno, con concentrazione nei mesi estivi. La taglia minima pescabile è di 15 cm. Come si cucina Come gli altri pesci azzurri, è importante consumarlo fresco. L’odore gradevole è il primo requisito, deve risultare rigido al tatto e i suoi colori devono apparire ancora vividi. Il sugherello su molti mercati è decisamente sottovalutato. Gli esemplari di medie e grosse dimensioni sono più apprezzati rispetto ai piccoli, per le carni più saporite. Buono almeno quanto il più noto branzino, il suro si presta alla semplice bollitura o ad una cottura in forno o alla griglia. Da spinare con attenzione. Valori nutrizionali per 100 g Specie ittica sottoutilizzata molto pescata in tutte le marinerie italiane, fornisce una buona quantità di proteine e acidi grassi omega 3, che rappresentano il 33% del totale degli acidi grassi. . Acqua 77,4 g . Proteine 19,8 g . Grassi 2 g . Colesterolo 64,4 mg . Minerali totali 1,3 g . Fosforo 224 mg 100 g Sugherello = 97 kcal